fbpx
Top
COVID: che fare !! – TI SEI VACCINATO – Il Protocollo VisemBal
fade
5771
page-template-default,page,page-id-5771,mkdf-bmi-calculator-1.0,mkd-core-1.1.1,tribe-no-js,wellspring child theme 02-child-ver-1.0.0.1553588715,wellspring-ver-1.9,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-default,mkdf-full-width-wide-menu,mkdf-search-dropdown,mkdf-side-menu-slide-with-content,mkdf-width-470,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

COVID: che fare !! – TI SEI VACCINATO

PROBLEMATICHE  CAUSATE DAL VACCINO

Recentemente si è svolta a Bolzano una conferenza sui danni da Vaccino

un breve sunto lo potete trovare su

E' richiesta l'accettazione dei preferences, statistics, marketing cookies di youtube per vedere questo video.

 

 

– 1 ) TROMBI sia per via diretta da danno della SPIKE ,  che per via INDIRETTA alterando la risposta IMMUNITARIA >> COAGULAZIONI DA VACCINO: sono coagulazioni, ma non sono indotte dalla formazione di piastrine con fibrina come previsto. Piuttosto, è indotto da un altro processo, dei leucociti che agiscono con una proteina che si trova sulla superficie delle cellule endoteliali delle arterie che si chiama E-selectina. Quindi sono le interazioni della E-selectina con i leucociti che stanno formando questi coaguli.

>> i più subdoli sono i microtrombi a livello cardiaco e cerebrale, dove i danni non sono cosi rapidamente evidenziabili, un esempio è il PARKINSON GIOVANILE, legato prorio ai danni dei neuroni principalmente per microtrombi

– 2) INFIAMMAZIONE  sia dovuto ai meccanismi insiti nella Vaccinazione che agli ADIUVANTI

– 3) TOSSICITà DEGLI ADIUVANTI : sia del componente Lipidico che delle ipotetiche particelle di GRAFENE

– 4) TOSSICITA’  mediata dall’interferenza con il DNA  dei vaccini ad RNA

– 5) MALATTIE AUTOIMMUNI: ci sono molti elementi dei vaccino che possono scatenare reazioni autommuni, le stesse PIASTRINOPENIE  sono su base autoimmune

 

PRIMA DELLA VACCINAZIONE  :  ASSICURARSI DI NON AVER AVUTO GIà IL COVID

>> l’immunità dura molti anni e chi è già immune si espone aun maggior rischio di eventi avversi da vaccino stimabile in 200-300%

fra cui la pericolosa ADE ; Il potenziamento anticorpo-dipendente (ADEAntibody-Dependent Enhancement) o, meno correttamente, potenziamento immunitario o potenziamento della malattia, è un fenomeno nel quale il legame tra un virus e gli anticorpi non neutralizzanti migliora il suo ingresso nelle cellule ospiti e talvolta anche la sua replicazione.

SI STIMA CHE CIRCA IL 50%  dei cittadini del TEXAS E il 20-30% del Regno Unito siano già immuni naturalmente, in Italia non c’è uno studio sulla sieroprevalenza = su quanti siano attualmente i soggetti immunizzati naturalmente.

Il test Sierologico quantitativo misura gli anticorpi di un possibile precedente contatto con il COVID. E QUESTO SAREBBE RACCOMANDABILE DA ESEGUIRSI PRIMA DELLA VACCINAZIONE

C’è anche da dire che le cellule memoria possono rimanere pronte ad intervenire anche per anni, senza che ci sia un titolo anticorpale elevato.

 

CONSIGLI PER RIDURRE I RISCHI DOPO LA VACCINAZIONE

 

ESEGUIRE dopo 10-15 giorni dalla Vaccinazione  (se ci sono disturbi insoliti andare direttamente al Pronto Soccorso)

-> TEST DEL D-DIMERO

->   PIASTRINE

-> dosaggio PF4

-> PROTEINA C REATTIVA

I danni da coagulazione sono i più frequenti ed avvengono anche dopo 30 giorni dalla vaccinazione,

Pertanto sarebbe opportuno fare il test del d dimero almeno dopo 7 giorni e dopo 30 giorni dalla vaccinazione, sempre che non si registrino eventi anomali, che richiedono una valutazione medica tempestiva: mal di testa, comparsa di macchie rosse , paresi etc..

Un medico Canadese ha denunciato che su 900 pazienti vaccinati con un vaccno ad mRna il 60% aveva valori anomanli del d-dimero.

I CASI più gravi sono in presenza di PIASTRINOPENIE INDOTTE DA VACCINO ==  va controllato il numero di Piastrine, gli stati infiammatori sono evidenziati dalla Proteina C reattiva

 

RIMEDI E FARMACI

I Farmaci citati vanno usati su prescrizione medica:  le informazioni vengono fornite solo a scopo conoscitivo, ma verificate con il medico se siete idonei alla loro assunzione.

 

Poichè i meccanismi patogenetici assomigliano molto al Covid, valgono a grandi linee i concetti terapeutici espressi per la prevenzione e la cura del Covid

E’ chiaro che non si potrà neutralizzare tutti gli eventi negativi legati al vaccino, ma si può certamente attenuarli:

– > ASPIRINA 500 mg per 40 gg  (sempre che il numero di PIastrine sia nella NORMA >> fatevi un emocromo dopo il vaccino e il ddimero), o altro antiaggregante come da consiglio Medico,

– > TIOFLUID 4 ml x 2 = POTENTE ANTIOSSIDANTE DISINTOSSICANTE ED ENERGTICO : 1200 mg acido lipoico a rapido assorbimento da assumere con un 200 ml di acqua + bicarbonato 1/2 cc caffé

per 40 gg

– > IBUPROFENE o altro antinfiammatorio come da consiglio medico   oppure il RIMEDIO NATURALE che non danneggia lo stomaco  MSM

-> CORTISONE da usarsi nei soggetti più a rischio, solo su consiglio medico

Se non si può assumere aspirina rivolgersi al proprio medico per usare farmaci antiggreganti piastrinici alternativi (come apixaban, dabigatran etexilato, rivaroxaban o un antagonista della vitamina K come il warfarin)

NON SONO CONSIGLIATI EPARINOIDI  senza prima aver eseguito attente analisi immunitarie ANTI PF4  in quanto potrebbero aumentare le risposte AUTOIMMUNI provocate dai VACCINI

 

SI RIPORTA LA CURA MEDICA IN CASO DI ANTI-PF4 POSITIVO, solo a scopo conoscitivo

Se DDimero sopra i 450 e PF4 positivi come da ricerca del New England guai ad usare la normale eparina che ha effetto “ ANTICOAGULANTE” ma va usata in eparina sintetica l’Arixtra 7,5 mg che ha attività “ ANTIAGGRAGANTE “ .
Il motivo lo si capisce subito fa impedita l’aggregazione fra piastrine e PF4 che porta alla trombosi…
Però il paziente non può fare punture x 4/5 mesi visto anche il costo terapia pertanto dopo 15 giorni di punture rigorosamente sotto cute e non in flebo( pericolo di embolia polmonare) si può passare ad un farmaco deciso insieme alla cardiologa di fama internazionale Prof.sssa Adriana Privitera il “ DuoPlavin 75/100.
Il razionale di questi farmaco formato da Colpidrogel e Cardioaspirina.
Entrambe le molecole hanno azione antiaggrante effetti collaterali zero.
Farmaco molto usato negli stent vascolari sempre dato eccezionali vantaggi.
In più abbiamo un po’ di Cardioaspirina che intervento sui Cox 1 e Cox 2 toglie il dolore.
In associazione il Neodidro 0,266 che da importanti pubblicazioni internazionali mostra anch’esso attività trombolitica.

 

 

CURATE IL  SISTEMA IMMUNITARIO

I dati che ci provengono dai paese vaccinati confermano che i RICOVERI  e LE MORTI  sono MAGGIORI  rispetto al periodo prevaccinale .

 

Le cause sono:

– i vaccini generano anticorpi specifici solo per una VARIANTE originaria di fine 2019 (il virus è mutato migliaia di volte solo la Spike)

– gli Anticorpi durano pochi mesi  (al contrario della malattia vera)

– aumento delle VARIBILI  aggressive

– aumento della virulenza dovuto al fenomeno dell’ADE

– riduzione del Sistema Immunitario verso i virus (provato per Pfizer)

 

Pertanto chi si vaccina dovrà mantenersi in buona salute e rafforzare il sistema immunitario.

Vi rimando alla sezione COVID CHE FARE : SISTEMA IMMUNITARIO

 

 

 

 

Open chat
Scrivici per ulteriori informazioni
Benvenuto/a,
come possiamo esserti di aiuto?
Powered by